Report mensili 2019 PDF Stampa E-mail

Settembre 2019

Ecco un breve bilancio del mese di Settembre 2019 basato sui dati della stazione ufficiale di Milano-Linate, rappresentativa del clima della Valpadana centro-occidentale.

 

TEMPERATURE MINIME

MEDIA: +15,2°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2009-2018: +0,0°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1981-2010: +0,7°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1971-2000: +1,2°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1961-1990:  +1,7°C

 

TEMPERATURE MASSIME

MEDIA: +25,8°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2009-2018: +0,2°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1981-2010: +0,8°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1971-2000: +1,4°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1961-1990: +1,5°C

 

PRECIPITAZIONI

TOTALI: 120 millimetri

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2009-2018: +60 mm

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1961-1990: +50 mm

  

PARAMETRI IN QUOTA (confronto 1981-2010)

ALTEZZA MEDIA ZERO TERMICO: 3684 metri (+275 metri)

TEMPERATURA A 850hPa: +11,9 (+0,7°C)

 

COMMENTO

Il mese di Settembre è risultato termicamente in linea con l'ultimo decennio, ma più caldo di oltre un grado rispetto al secolo scorso con scarti simili nei valori minimi e in quelli massimi.

La minima più bassa di Settembre è stata registrata il giorno 9 con 10,2°C, mentre la massima più alta è stata registrata il giorno 1 con 31,8°C.

Anche i parametri in quota mostrano un mese caratterizzato da una massa d'aria leggermente più calda della media con 0,7°C in più rispetto al periodo 1981-2010 e uno zero termico superiore di quasi 300 metri rispetto alla statistica del periodo.

Dal punto di vista pluviometrico il mese di Settembre ha fatto registrare valori di precipitazioni molto superiori alle medie, anche se prevalentemente concentrate in 3 giorni, recuperando parzialmente il deficit idrico da inizio anno che si porta a circa 50 mm rispetto all'ultimo decennio.

 

 

Agosto 2019

Ecco un breve bilancio del mese di Agosto 2019 basato sui dati della stazione ufficiale di Milano-Linate, rappresentativa del clima della Valpadana centro-occidentale.

 

TEMPERATURE MINIME

MEDIA: +19,9°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2009-2018: +0,7°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1981-2010: +1,6°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1971-2000: +2,3°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1961-1990:  +3,2°C

 

TEMPERATURE MASSIME

MEDIA: +31,1°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2009-2018: +0,9°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1981-2010: +1,6°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1971-2000: +2,6°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1961-1990: +3,4°C

 

PRECIPITAZIONI

TOTALI: 75 millimetri

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2009-2018: +10 mm

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1961-1990: -20 mm

  

PARAMETRI IN QUOTA (confronto 1981-2010)

ALTEZZA MEDIA ZERO TERMICO: 4058 metri (+210 metri)

TEMPERATURA A 850hPa: +15,6 (+0,8°C)

 

COMMENTO

Il mese di Agosto è risultato termicamente abbastanza caldo sia nei valori minimi che in quelli massimi con scarti positivi di quasi 1°C rispetto agli ultimi anni e di circa 3°C rispetto ai decenni passati. Abbiamo superato i 30°C per ben 24 giorni su 31, rispetto alla media di 17 giorni dell'ultimo decennio. I giorni particolarmente caldi però, con massime superiori a 33°C, sono stati appena 3, rispetto ai 7 della media del periodo 2009-2018. Un mese quindi costantemente caldo, ma senza particolari eccessi.

La minima più bassa di Agosto è stata registrata il giorno 3 con 15,2°C, mentre la massima più alta è stata registrata i giorni 10 e 11, entrambi con 33,7°C.

Anche i parametri in quota mostrano un mese caratterizzato da una massa d'aria piuttosto calda con circa 1°C in più rispetto al periodo 1981-2010 e uno zero termico superiore di 200 metri rispetto alla statistica del periodo.

Dal punto di vista pluviometrico il mese di Agosto ha fatto registrare valori di precipitazioni in linea con le medie, mantenendo il deficit idrico da inizio anno a circa 100 millimetri rispetto all'ultimo decennio.

Complessivamente in questa estate sono stati registrati ben 67 giorni su 92 in cui si sono superati i 30°C, valore battuto solo nel 2003 e nel 2017. I giorni invece in cui abbiamo superato i 33°C sono stati 23, valore battuto solo nel 2015 con 31 giorni e nel 2003 con 42 giorni.

 

 

Luglio 2019

Ecco un breve bilancio del mese di Luglio 2019 basato sui dati della stazione ufficiale di Milano-Linate, rappresentativa del clima della Valpadana centro-occidentale.

 

TEMPERATURE MINIME

MEDIA: +20,5°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2009-2018: +0,9°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1981-2010: +1,6°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1971-2000: +2,5°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1961-1990:  +3,2°C

 

TEMPERATURE MASSIME

MEDIA: +31,9°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2009-2018: +1,2°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1981-2010: +1,6°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1971-2000: +2,7°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1961-1990: +3,0°C

 

PRECIPITAZIONI

TOTALI: 70 millimetri

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2009-2018: +10 mm

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1961-1990: +5 mm

  

PARAMETRI IN QUOTA (confronto 1981-2010)

ALTEZZA MEDIA ZERO TERMICO: 4000 metri (+152 metri)

TEMPERATURA A 850hPa: +16,9 (+1,8°C)

 

COMMENTO

Il mese di Luglio è risultato termicamente abbastanza caldo sia nei valori minimi che in quelli massimi con scarti di circa 1°C rispetto agli ultimi anni e di circa 3°C rispetto ai decenni passati. Abbiamo superato i 30°C per ben 24 giorni su 31, rispetto alla media di 20 giorni dell'ultimo decennio. I giorni particolarmente caldi, con massime superiori a 33°C, sono stati 13, rispetto ai 5 della media del periodo 2009-2018.

La minima più bassa di Luglio è stata registrata il giorno 16 con 15,2°C, mentre la massima più alta è stata registrata il giorno 25 con ben 36,2°C.

Anche i parametri in quota mostrano un mese caratterizzato da una massa d'aria piuttosto calda con quasi 2°C in più rispetto al periodo 1981-2010 e uno zero termico superiore di 150 metri rispetto alla statistica del periodo.

Dal punto di vista pluviometrico il mese di Luglio ha fatto registrare valori di precipitazioni in linea con le medie, mantenendo il deficit idrico da inizio anno a circa 100 millimetri rispetto all'ultimo decennio.

I primi due mesi di questa estate sono stati complessivamente molto caldi con ben 43 giorni su 61 in cui si sono superati i 30°, valore battuto solo nel 2003 con 46 giorni. I giorni invece in cui abbiamo superato i 33° sono stati 20, valore battuto solo nel 2015 con 21 giorni (nel 2003 erano stati 19).

 

 

Giugno 2019

Ecco un breve bilancio del mese di Giugno 2019 basato sui dati della stazione ufficiale di Milano-Linate, rappresentativa del clima della Valpadana centro-occidentale.

 

TEMPERATURE MINIME

MEDIA: +18,4°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2009-2018: +0,8°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1981-2010: +1,9°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1971-2000: +3,0°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1961-1990:  +3,4°C

 

TEMPERATURE MASSIME

MEDIA: +30,8°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2009-2018: +2,4°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1981-2010: +3,3°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1971-2000: +4,6°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1961-1990: +4,7°C

 

PRECIPITAZIONI

TOTALI: 50 millimetri

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2009-2018: -25 mm

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1961-1990: -15 mm

  

PARAMETRI IN QUOTA (confronto 1981-2010)

ALTEZZA MEDIA ZERO TERMICO: 3905 metri (+519 metri)

TEMPERATURA A 850hPa: +15,5 (+3,1°C)

 

COMMENTO

Il mese di Giugno è risultato termicamente molto caldo sia nei valori minimi che in quelli massimi con scarti di circa 3°C rispetto agli ultimi decenni. Dopo uno dei mesi di Maggio più freddi di sempre, il mese appena concluso è stato il Giugno più caldo dal 2003.

La minima più bassa di Giugno è stata registrata il giorno 1 con 13,0°C, mentre la massima più alta è stata registrata il giorno 27 con ben 36,6°C.

L'ultima settimana del mese ha fatto registrare una delle ondate di caldo più intense di sempre a causa di una massa d'aria proveniente dal nord Africa con caratteristiche termo-igrometriche davvero inedite per le nostre zone: la combinazione temperatura/umidità del giorno 27 ha segnato uno dei livelli di disagio fisico più alto di sempre (i picchi di temperature non sono stati di per sé eccezionali, ma il livello di umidità a cui sono stati accompagnati li ha resi eccezionali).

Anche i parametri in quota mostrano un mese caratterizzato da una massa d'aria molto calda con oltre 3°C in più rispetto al periodo 1981-2010 e uno zero termico oltre 500 metri sopra la statistica del periodo. Il giorno 27 abbiamo superato i 27°C a 850 hPa, un record storico assoluto.

Dal punto di vista pluviometrico il mese di Giugno ha fatto registrare valori di precipitazioni leggermente inferiori alle medie, ma soprattutto concentrate quasi esclusivamente in unico evento di rovesci e temporali avvenuto il giorno 22.

 

 

Maggio 2019

Ecco un breve bilancio del mese di Maggio 2019 basato sui dati della stazione ufficiale di Milano-Linate, rappresentativa del clima della Valpadana centro-occidentale.

 

TEMPERATURE MINIME

MEDIA: +10,8°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2009-2018: -2,3°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1981-2010: -1,9°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1971-2000: -0,8°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1961-1990:  -0,4°C

 

TEMPERATURE MASSIME

MEDIA: +20,5°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2009-2018: -3,5°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1981-2010: -3,1°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1971-2000: -1,8°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1961-1990: -1,4°C

 

PRECIPITAZIONI

TOTALI: 130 millimetri

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2009-2018: +20 mm

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1961-1990: +30 mm

  

PARAMETRI IN QUOTA (confronto 1981-2010)

ALTEZZA MEDIA ZERO TERMICO: 2372 metri (-521 metri)

TEMPERATURA A 850hPa: +6,2 (-3,3°C)

 

COMMENTO

Il mese di Maggio è risultato termicamente molto freddo sia nei valori minimi che in quelli massimi con scarti di circa 3°C rispetto agli ultimi decenni. Si interrompe così la serie di mesi con anomalie termiche positive rispetto al periodo 1961-2000 che andava avanti da marzo 2018 (13 mesi di continuo sopramedia termico)

La minima più bassa di Maggio è stata registrata il giorno 6 con 3,8°C, mentre la massima più alta è stata registrata il giorno 24 con ben 26,6°C.

Anche i parametri in quota mostrano un mese caratterizzato da una massa d'aria molto fresca con oltre 3°C in meno rispetto al periodo 1981-2010 e uno zero termico oltre 500 metri sotto la statistica del periodo.

Dal punto di vista pluviometrico il mese di Maggio ha fatto registrare valori di precipitazioni leggermente superiori alle medie, portando il totale annuale a circa 300 mm, in perfetta media con il trentennio 1981-2010 e 100 mm sotto la media dell'ultimo decennio.

 

 

 

Aprile 2019

Ecco un breve bilancio del mese di Aprile 2019 basato sui dati della stazione ufficiale di Milano-Linate, rappresentativa del clima della Valpadana centro-occidentale.

 

TEMPERATURE MINIME

MEDIA: +8,3°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2009-2018: -1,3°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1981-2010: +0,5°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1971-2000: +1,3°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1961-1990:  +1,3°C

 

TEMPERATURE MASSIME

MEDIA: +18,8°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2009-2018: -1,2°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1981-2010: +0,5°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1971-2000: +1,4°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1961-1990: +1,3°C

 

PRECIPITAZIONI

TOTALI: 100 millimetri

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2009-2018: +15 mm

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1961-1990: +15 mm

  

PARAMETRI IN QUOTA (confronto 1981-2010)

ALTEZZA MEDIA ZERO TERMICO: 2111 metri (-25 metri)

TEMPERATURA A 850hPa: +4,6 (+0,1°C)

 

COMMENTO

Il mese di Aprile è risultato termicamente in media con il trentennio 1981-2010 e più fresco di oltre un grado rispetto all'ultimo decennio. Le anomalie sono state pressoché identiche nei valori minimi e nei valori massimi.

La minima più bassa di Aprile è stata registrata il giorno 1 con 4,5°C, mentre la massima più alta è stata registrata il giorno 30 con ben 23,5°C.

Anche i parametri in quota mostrano un mese caratterizzato da una massa d'aria con caratteristiche vicine alle statistiche del periodo 1981-2010 e uno zero termico medio intorno a 2100 metri di quota.

Dal punto di vista pluviometrico il mese di Aprile ha fatto registrare valori di precipitazioni appena superiori alle medie, portando il totale annuale a circa 180 mm, 30 mm sotto la media del trentennio 1981-2010 e 120 mm sotto la media dell'ultimo decennio.

 

 

Marzo 2019

Ecco un breve bilancio del mese di Marzo 2019 basato sui dati della stazione ufficiale di Milano-Linate, rappresentativa del clima della Valpadana centro-occidentale.

 

TEMPERATURE MINIME

MEDIA: +4,4°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2009-2018: -0,4°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1981-2010: +0,3°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1971-2000: +0,6°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1961-1990:  +1,1°C

 

TEMPERATURE MASSIME

MEDIA: +18,0°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2009-2018: +3,2°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1981-2010: +3,0°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1971-2000: +3,7°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1961-1990: +4,8°C

 

PRECIPITAZIONI

TOTALI: 20 millimetri

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2009-2018: -60 mm

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1961-1990: -60 mm

  

PARAMETRI IN QUOTA (confronto 1981-2010)

ALTEZZA MEDIA ZERO TERMICO: 2136 metri (+691 metri)

TEMPERATURA A 850hPa: +4,0 (+3,7°C)

 

COMMENTO

Il mese di Marzo è risultato termicamente molto caldo, specie nei valori massimi, che hanno registrato uno scarto dalla media superiore ai 3°C. I valori minimi hanno invece registrato uno scarto molto più contenuto. Questa differenza di anomalia tra valori minimi e massimi è imputabile ancora una volta alla maggiore serenità del cielo rispetto al consueto (che consente forti inversioni termiche e quindi minime più basse).

La minima più bassa di Marzo è stata registrata il giorno 3 con 0°C, mentre la massima più alta è stata registrata il giorno 25 con ben 24,8°C.

Anche i parametri in quota mostrano un mese caratterizzato da una massa d'aria molto più calda della media e che si è tradotta in uno zero termico circa 700 metri sopra le statistiche del periodo 1981-2010.

Dal punto di vista pluviometrico il mese di Marzo ha fatto registrare valori di precipitazioni molto scarsi, portando il totale annuale a circa 80 mm, 50 mm sotto la media del trentennio 1981-2010 e ben 135 mm sotto la media dell'ultimo decennio.

 

 

Febbraio 2019

Ecco un breve bilancio del mese di Febbraio 2019 basato sui dati della stazione ufficiale di Milano-Linate, rappresentativa del clima della Valpadana centro-occidentale.

 

TEMPERATURE MINIME

MEDIA: +0,3°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2009-2018: -0,8°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1981-2010: +0,2°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1971-2000: +0,0°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1961-1990:  +0,2°C

 

TEMPERATURE MASSIME

MEDIA: +13,1°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2009-2018: +4,2°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1981-2010: +3,5°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1971-2000: +4,1°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1961-1990: +4,9°C

 

PRECIPITAZIONI

TOTALI: 45 millimetri

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2009-2018: -40 mm

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1961-1990: -20 mm

  

PARAMETRI IN QUOTA (confronto 1981-2010)

ALTEZZA MEDIA ZERO TERMICO: 2253 metri (+718 metri)

TEMPERATURA A 850hPa: +3,6 (+3,7°C)

 

COMMENTO

Il mese di Febbraio è risultato termicamente in linea con le medie nei valori minimi, mentre è risultato eccezionalmente caldo nei valori massimi, con scarti positivi intorno ai 4°C. Questa differenza di anomalia tra valori minimi e massimi è imputabile alla maggiore serenità del cielo rispetto al consueto (che consente forti inversioni termiche e quindi minime più basse).

La minima più bassa di Febbraio è stata registrata il giorno 7 con -3,8°C, mentre la massima più alta è stata registrata il giorno 27 con ben 21,1°C. I giorni con minime inferiori a zero gradi (giorni di gelo) sono stati 14, rispetto a una media dell'ultimo decennio di 9.

I parametri in quota mostrano un mese caratterizzato da una massa d'aria molto più calda della media e che si è tradotta in uno zero termico circa 700 metri sopra le statistiche del periodo 1981-2010.

Dal punto di vista pluviometrico il mese di febbraio ha fatto registrare valori di precipitazioni piuttosto scarsi, portando il deficit da inizio anno a 70/80 millimetri. Da evidenziare l'episodio di neve avvenuto il giorno 1, dove però a fronte di crica 20 mm caduti, la neve al suolo non ha superato qualche centimetro.

 

 

Gennaio 2019

Ecco un breve bilancio del mese di Gennaio 2019 basato sui dati della stazione ufficiale di Milano-Linate, rappresentativa del clima della Valpadana centro-occidentale.

 

TEMPERATURE MINIME

MEDIA: -2,6°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2009-2018: -2,3°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1981-2010: -1,7°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1971-2000: -1,7°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1961-1990:  -0,7°C

 

TEMPERATURE MASSIME

MEDIA: +8,0°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2009-2018: +1,1°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1981-2010: +1,5°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1971-2000: +2,1°C

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1961-1990: +3,4°C

 

PRECIPITAZIONI

TOTALI: 15 millimetri

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2009-2018: -40 mm

SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1961-1990: -50 mm

  

PARAMETRI IN QUOTA (confronto 1981-2010)

ALTEZZA MEDIA ZERO TERMICO: 1442 metri (-207 metri)

TEMPERATURA A 850hPa: -0,1 (-0,5°C)

 

COMMENTO

Il mese di Gennaio è risultato termicamente più freddo nei valori minimi, con scarti negativi superiori a 2°C rispetto all'ultimo decennio, e piuttosto mite nei valori massimi, con scarti positivi superiori a 3°C rispetto agli ultimi decenni del secolo scorso. Questa differenza di anomalia tra valori minimi e massimi è imputabile alla maggiore serenità del cielo rispetto al consueto (che consente forti inversioni termiche e quindi minime più basse) e a un elevato numero di giorni di fohn, ben 4 (che contribuisce ad alzare di molto i valori massimi).

La minima più bassa di Gennaio è stata registrata il giorno 23 con -5,8°C, mentre la massima più alta è stata registrata il giorno 6 con ben 16,9°C, durante uno degli episodi di fohn avvenuti nel mese. I giorni con minime inferiori a zero gradi (giorni di gelo) sono stati 27, rispetto a una media dell'ultimo decennio di 17.

I parametri in quota mostrano un mese caratterizzato da una massa d'aria solo leggermente più fresca della media e che si è tradotta in uno zero termico di circa 200 metri sotto le statistiche del periodo 1981-2010.

Dal punto di vista pluviometrico il mese di Gennaio ha fatto registrare valori di precipitazioni molto scarsi con circa un quarto di precipitazioni cadute rispetto alle medie. Da evidenziare due episodi di neve debole/nevischio avvenuti i giorni 23 e 30, ma con accumuli scarsi o nulli.