MeteoLampo

Scrivi sulla bachecaScrivi sulla bacheca:

FEBBRAIO 2012     01 Marzo 2012 01:00 |
Ecco un breve bilancio del febbraio 2012 basato sui dati della stazione ufficiale di Milano-Linate, rappresentativa del clima della Valpadana centro-occidentale.

TEMPERATURE MINIME
MEDIA: -2,7°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2001-2010: -3,8°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1981-2010: -2,8°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1961-1990: -2,8°C

TEMPERATURE MASSIME
MEDIA: +6,4°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2001-2010: -3,5°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1981-2010: -3,2°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1961-1990: -1,8°C

PRECIPITAZIONI
TOTALI: 20 millimetri
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2001-2010: -70%
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1961-1990: -70%

COMMENTO
Il mese di febbraio è stato molto freddo con scarti dalle medie di circa 3 gradi. Sono anche state fatte registrare minime tra le più basse degli ultimi 30 anni su molte zone.
Le precipitazioni invece sono risultate particolarmente scarse, con un deficit di circa il 70% che si aggiunge a un gennaio molto siccitoso (deficit del 60%).

Gennaio 2012     06 Febbraio 2012 00:00 |
Ecco un breve bilancio del gennaio 2012 basato sui dati della stazione ufficiale di Milano-Linate, rappresentativa del clima della Valpadana centro-occidentale.

TEMPERATURE MINIME
MEDIA: -1,1°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2001-2010: -1,4°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1981-2010: -0,2°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1961-1990: +0,8°C

TEMPERATURE MASSIME
MEDIA: +7,1°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2001-2010: +0,3°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1981-2010: +0,6°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1961-1990: +2,5°C

PRECIPITAZIONI
TOTALI: 25 millimetri
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2001-2010: -60%
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1961-1990: -60%

COMMENTO
Il mese di gennaio è stato in termini di temperatura abbastanza in linea con le medie del periodo: le minime sono state più basse rispetto a quelle dell'ultimo decennio, ma in linea con quelle degli anni Novanta, mentre le massime sono state superiori alle medie.
Le precipitazioni invece sono risultate particolarmente scarse, con un deficit di circa il 60%.

Dicembre 2011     07 Gennaio 2012 20:00 |
Ecco un breve bilancio del dicembre 2011 basato sui dati della stazione ufficiale di Milano-Linate, rappresentativa del clima della Valpadana centro-occidentale.

TEMPERATURE MINIME
MEDIA: +0,1°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2001-2010: -0,7°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1981-2010: -0,1°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1961-1990: +1,0°C

TEMPERATURE MASSIME
MEDIA: +8,6°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2001-2010: +1,6°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1981-2010: +1,6°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1961-1990: +3,2°C

PRECIPITAZIONI
TOTALI: 8 millimetri
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2001-2010: -90%
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1961-1990: -90%

COMMENTO
Il mese di dicembre è stato particolarmente anomalo in termini di precipitazioni. Con meno di 10 millimetri accumulati, ha fatto registrare un deficit pluviometrico di 70/80 millimetri.
Le temperature minime sono state leggermente inferiori alle medie, mentre le massime sono risultate nettamente superiori alle medie del periodo. Le anomalie termiche sono state determinate da una maggiore serenità del cielo rispetto a quello che di solito si registra in questo mese.

S. Lucia e solstizio     22 Dicembre 2011 00:00 |
In questi giorni si sente spesso dire che il 13 dicembre, giorno di Santa Lucia, è il giorno più corto dell’anno e che il 21 dicembre è il giorno di inizio dell’inverno.

Sono entrambe convinzioni errate. Vediamo perché.

L’inizio dell’inverno astronomico si definisce secondo una regola molto semplice: è il momento in cui il Sole nel suo moto apparente intorno alla Terra passa per il Tropico del Capricorno, ovvero il momento in cui i raggi solari giungono perpendicolari in quella zona del nostro pianeta attraversata dal parallelo di coordinate -23° 27’. E’ un momento molto preciso che cade sempre il 21 o il 22 dicembre. Ritarda di circa 6 ore ogni anno, ma ogni 4 anni viene riportato indietro di un giorno dalla presenza dell’anno bisestile. Quest’anno capita il 22 dicembre alle 6.30, mentre nel 2012 (anno bisestile) cadrà alle 12.11 (circa 6 ore dopo) del 21 dicembre (un giorno prima perché bisestile).

Ma Santa Lucia che cosa c’entra in tutto questo? Il detto risale a prima del 1582 quando venne introdotto il nostro calendario da Papa Gregorio XIII. Prima di quella data il giorno più corto dell’anno cadeva proprio intorno al 13 dicembre. Il nuovo calendario però, cancellando 10 giorni di colpo, lo ha riportato al 21/22 dicembre di cui si parlava sopra.

Va però aggiunto che il 13 dicembre resta un giorno con un primato: è il giorno dell’anno in cui il sole tramonta prima, circa 3 minuti prima rispetto al giorno del solstizio. L’alba, però, avviene 6 minuti prima, rendendo complessivamente il giorno 3 minuti più lungo.

Infine una curiosità. L’inizio dell’inverno e il solstizio non c’entrano nulla con il giorno in cui il sole è più lontano dalla Terra. Questo giorno nel 2012 sarà il 5 luglio (afelio), mentre il 5 gennaio sarà il giorno in cui il sole è più vicino al nostro Pianeta (perielio).

Novembre 2011     01 Dicembre 2011 00:00 |
Ecco un breve bilancio del novembre 2011 basato sui dati della stazione ufficiale di Milano-Linate, rappresentativa del clima della Valpadana centro-occidentale.

TEMPERATURE MINIME
MEDIA: +4,9°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2001-2010: -1,1°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1981-2010: +0,4°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1961-1990: +1,3°C

TEMPERATURE MASSIME
MEDIA: +11,4°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2001-2010: -0,8°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1981-2010: -0,2°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1961-1990: +1,2°C

PRECIPITAZIONI
TOTALI: 160 millimetri
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2001-2010: +25%
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1961-1990: +60%

COMMENTO
Il mese di novembre si è concluso senza anomalie significative.
Le temperature sono state leggermente inferiori alla media degli ultimi 10 anni, ma in linea con i valori che si registravano negli anni Novanta.
Le precipitazioni sono risultate superiori alla norma in termini di millimetri, anche se si sono concentrate tutte nei giorni tra il 4 l'8, mentre negli ultimi 22 giorni del mese non si sono registrati accumuli.
Da segnalare anche il ritorno delle nebbie che per almeno 10 giorni complessivi sono risultate diffuse e persistenti.

Ottobre 2011     31 Ottobre 2011 23:00 |
Ecco un breve bilancio dell'ottobre 2011 basato sui dati della stazione ufficiale di Milano-Linate, rappresentativa del clima della Valpadana centro-occidentale.

TEMPERATURE MINIME
MEDIA: +9,9°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2001-2010: -1,2°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1981-2010: -0,2°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1961-1990: +1,5°C

TEMPERATURE MASSIME
MEDIA: +19,5°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2001-2010: +0,5°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1981-2010: +0,8°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1961-1990: +1,7°C

PRECIPITAZIONI
TOTALI: 45 millimetri
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2001-2010: -50%
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1961-1990: -60%

COMMENTO
Termicamente Ottobre 2011 non si è discostato in modo significativo dalle medie del periodo. Le temperature sono state leggermente inferiori alle medie nei valori minimi e leggermente superiori alle medie nei valori massimi, a causa di una complessivamente maggiore serenità del cielo, che si è tradotta anche in un deficit in termini di precipitazioni che si sono concentrate in pochi eventi, di cui solo uno con accumuli significativi (il 25 del mese).

Settembre 2011     01 Ottobre 2011 21:00 |
Ecco un breve bilancio del Settembre 2011 basato sui dati della stazione ufficiale di Milano-Linate, rappresentativa del clima della Valpadana centro-occidentale.

TEMPERATURE MINIME
MEDIA: +16,8°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2001-2010: +1,8°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1980-1999: +2,2°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1961-1990: +3,3°C

TEMPERATURE MASSIME
MEDIA: +27,7°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2001-2010: +2,8°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1980-1999: +3,1°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1961-1990: +3,4°C

PRECIPITAZIONI
TOTALI: 100 millimetri
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2001-2010: +10%
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1980-1999: +15%
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1961-1990: +35%

COMMENTO
Settembre 2011 è stato un mese caldissimo e i dati misurati rendono ancora più significativa dell'impressione di tutti noi questa anomalia. Le temperature sono state di circa 3 gradi oltre le medie, uno dei valori più alti degli ultimi 50 anni e, soprattutto, questa anomalia si è protratta fino alla fine del mese, facendo risultare per alcune località il mese di settembre addirittura più caldo rispetto a luglio.
Bisogna ritornare al 2003 per avere un mese intero con anomalie termiche positive superiori ai 3 gradi, ma in quell'occasione capitò nei mesi di Giugno, Luglio e Agosto (i più caldi dell'anno) e quindi fu avvertita ancora di più.
Le precipitazioni sono state leggermente superiori alla norma, ma concentrate in pochi eventi, tanto che il numero di giorni di pioggia è stato invece inferiore alle medie del periodo.

Previsioni autunno 2011     18 Settembre 2011 21:00 |
Diamo un veloce sguardo a quello che prevedono i modelli di previsione a lungo termine (stagionale) per l'autunno 2011, che, dal punto di vista astronomico, prende il via con l'equinozio il 23 settembre alle 11:04.

Dopo una seconda parte di settembre caratterizzata ancora da temperature sopra le media, il mese di ottobre dovrebbe essere il primo vero mese autunnale di questo 2011 con temperature che si riporteranno nella norma e con l'arrivo delle perturbazioni atlantiche tipico di questa stagione dell'anno.
Complessivamente i mesi di ottobre e novembre non dovrebbero presentare anomalie termiche significative, mentre le precipitazioni potrebbero risultare un po' superiori alla norma.

Bilancio Agosto 2011     31 Agosto 2011 22:00 |
Ecco un breve bilancio dell'Agosto 2011 basato sui dati della stazione ufficiale di Milano-Linate, rappresentativa del clima della Valpadana centro-occidentale.

TEMPERATURE MINIME
MEDIA: +19,7°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2001-2010: +0,8°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1980-1999: +1,6°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1961-1990: +3,0°C

TEMPERATURE MASSIME
MEDIA: +31,1°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2001-2010: +0,4°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1980-1999: +2,4°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1961-1990: +3,4°C

PRECIPITAZIONI
TOTALI: 25 millimetri
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2001-2010: -70%
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1980-1999: -60%
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1961-1990: -70%

COMMENTO
Agosto 2011 è stato piuttosto caldo, in particolare nella seconda metà, dove si è registrata una delle ondate di caldo più intense e durature dell'ultimo decennio.
Le precipitazioni sono state scarse, specie in pianura, in quanto non è arrivata nessuna perturbazione significativa nel corso di tutto il mese.

Analisi ondata di caldo     26 Agosto 2011 00:00 |
Dopo tanto latitare alla fine è arrivato. Stiamo parlando dell’anticiclone africano che, eccezionalmente, quest’estate non si era ancora fatto prepotentemente vedere sulle nostre regioni. Dal 16 agosto le temperature massime sono stabilmente posizionate oltre i 30° con valori intorno a 34-36° su gran parte della Valpadana e punte intorno ai 40° nel Mantovano.

Come dicevamo, la causa di questa ondata di caldo è la risalita dell’alta pressione dal Nord Africa con l’aria calda al seguito che sta interessando tutta l’Italia. Non è di certo un evento eccezionale per le nostre regioni (eventi simili si sono avuti nel 2007, 2006 e 2005), ma la concomitanza di 3 fattori (estensione geografica, intensità e durata) lo rende uno degli episodi di caldo più rilevanti dal 2003, anno dell’estate più rovente della storia.

Ma quando torneremo a respirare? I modelli fisico-matematici ci dicono che non ci sarà una fine improvvisa e burrascosa di questo caldo, ma progressivamente le temperature tenderanno lentamente a diminuire. Dopo i picchi massimi di martedì e mercoledì e un leggero calo di 1-2° tra giovedì e venerdì, ci aspettiamo un calo di altri 2-4° nel fine settimana con qualche temporale nella giornata di sabato. Probabilmente però, per ritornare definitivamente sotto i 30° dovremo aspettare l’inizio di settembre.

Luglio 2011     31 Luglio 2011 23:00 |
Ecco un breve bilancio del Luglio 2011 basato sui dati della stazione ufficiale di Milano-Linate, rappresentativa del clima della Valpadana centro-occidentale.

TEMPERATURE MINIME
MEDIA: +18,3°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2001-2010: -1,5°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1980-1999: -0,2°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1961-1990: +1,0°C

TEMPERATURE MASSIME
MEDIA: +27,9°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2001-2010: -3,0°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1980-1999: -1,4°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1961-1990: -1,0°C

PRECIPITAZIONI MILANO-LINATE
TOTALI: 50 millimetri
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2001-2010: -30%
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1980-1999: 0%
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1961-1990: 0%

PRECIPITAZIONI ALTRE STAZIONI (rete CML o ARPA)
Lecco: 213 millimetri
Como: 143 millimetri
Varese: 180 millimetri
Bergamo: 70 millimetri
Brescia: 140 millimetri
Monza: 90 millimetri
Pavia: 53 millimetri
Cremona: 70 millimetri
Mantova: 40 millimetri
Lodi: 60 millimetri

COMMENTO
Dal punto di vista termico luglio 2011 è stato particolarmente freddo, sicuramente il più freddo almeno degli ultimi 15 anni. Per ritrovare temperature paragonabili bisogna risalire agli anni Sessanta/Settanta quando le temperature erano abbastanza vicine a quelle del mese appena terminato.
Un discorso a parte lo meritano le precipitazioni. Se infatti su tutta la medio-bassa pianura le piogge sono risultate vicine alle medie (o addirittura inferiori), sull'alta pianura e sulle Prealpi le precipitazioni sono state particolarmente abbondanti a causa della forte instabilità che ha caratterizzato questo mese. Instabilità che invece solo raramente si è spinta sulle province meridionali.

ESTATE 2011: primo bilancio     20 Luglio 2011 21:30 |
Finora quest’estate del 2011 è stata una delle più fresche e instabili degli ultimi 10 anni e non si è ancora verificata un’ondata di caldo intensa e persistente come invece è sempre avvenuto nelle estati degli anni passati.

Ma quali sono le cause di questa anomalia? Essenzialmente due:

1) L’anticiclone africano non è mai riuscito a spingersi verso nord in modo da instaurarsi saldamente sulle nostre regioni e portando le tipiche ondate di caldo che lo accompagnano. La mancata spinta verso nord di quest’alta pressione dal Nord Africa è determinata dalla debolezza del Monsone Africano. Le anomalie termiche delle acque oceaniche intorno al Golfo di Guinea sono tali da impedire agli Alisei di penetrare con forza verso il continente e di sospingere verso il Mediterraneo l’anticiclone che ci porta il bel tempo e il caldo afoso.

2) Anche l’anticiclone delle Azzorre non è riuscito a estendersi verso est impedendo alle perturbazioni atlantiche di raggiungerci e regalandoci lunghi periodi caldi e soleggiati. Questa latitanza del famoso anticiclone del bel tempo è dovuto al persistere di una depressione sulla Gran Bretagna che continua a ostacolare la sua espansione, all’interno di un contesto di NAO negativa che è tipica nelle estati che seguono eventi di Nina intensi (raffreddamento anomalo delle acque del Pacifico).

Ma che cosa succederà nelle prossime settimane?

Ebbene, la prima causa è probabilmente destinata a persistere e quindi difficilmente avremo lunghi periodi in cui il caldo africano la farà da padrone, in quanto le anomalie delle temperature oceaniche tendono a rimanere stabili per molto tempo a causa della forte inerzia termica dell’acqua.
Più probabile invece che, almeno nella prima metà di agosto, l’anticiclone delle Azzorre riesca ad allungarsi anche verso l’Italia regalandoci giornate di bel tempo e con un caldo tipico di questo mese.

Giugno 2011     30 Giugno 2011 22:00 |
Ecco un breve bilancio del Giugno 2011 basato sui dati della stazione ufficiale di Milano-Linate, rappresentativa del clima della Valpadana centro-occidentale.

TEMPERATURE MINIME
MEDIA: +17,5°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2001-2010: -0,8°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1980-1999: +1,8°C

TEMPERATURE MASSIME
MEDIA: +25,7°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2001-2010: -3,3°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1980-1999: -0,3°C

PRECIPITAZIONI
TOTALI: 140 millimetri
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2001-2010: +180%
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1980-1999: +160%

COMMENTO
Giugno 2011 è stato molto più fresco rispetto alla media dell'ultimo decennio, specie nelle temperature massime.
E' stato anche un mese molto piovoso, che ha permesso di recuperare il deficit pluviometrico di Aprile-Maggio.

Maggio/Primavera 2011     01 Giugno 2011 22:00 |
Ecco un breve bilancio del Maggio 2011 basato sui dati della stazione ufficiale di Milano-Linate, rappresentativa del clima della Valpadana centro-occidentale.

TEMPERATURE MINIME
MEDIA: +14,9°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2001-2010: +1,1°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1980-1999: +2,6°C

TEMPERATURE MASSIME
MEDIA: +25,5°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2001-2010: +1,2°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1980-1999: +2,9°C

PRECIPITAZIONI
TOTALI: 56 millimetri
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2001-2010: -45%
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1980-1999: -42%

COMMENTO
Maggio 2011 è stato come Aprile più caldo e più secco della media.
Le precipitazioni scarse, quasi tutte concentrate in un giorno (il 27), non sono un'eccezione: quantitativi simili si sono registrati anche nei mesi di Maggio del 2003, 2005, 2006 e 2009. Quest'anno però a un Maggio secco si somma un Aprile secchissimo e questa "accoppiata" è molto rara.


Diamo ora un'occhiata a come è stata complessivamente questa primavera 2011:

TEMPERATURE MINIME
MEDIA: +10,7°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2001-2010: +1,5°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1980-1999: +2,7°C

TEMPERATURE MASSIME
MEDIA: +20,4°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2001-2010: +1,0°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1980-1999: +2,3°C

PRECIPITAZIONI
TOTALI: 220 millimetri
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2001-2010: -15%
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1980-1999: -5%

COMMENTO
La primavera 2011 è stata più calda della norma e leggermente più secca. La grande siccità di aprile e maggio è stata in parte bilanciata da un marzo molto piovoso.

Allarme siccità     24 Maggio 2011 23:30 |
E' allarme siccità in tutto il centro-nord Italia.
Le ultime piogge significative risalgono al 16 e al 19 marzo scorso e dal 20 marzo ad oggi sono caduti mediamente in pianura appena 30 millimetri di acqua (il valore aumenta leggermente spostandosi verso le Prealpi).

Il deficit è enorme se pensiamo che mediamente negli ultimi 10 anni nello stesso periodo sono caduti circa 200 millimetri (-85% quest'anno), il che vuol dire che mancano all'appello circa 170 millimetri.

Ma cosa significano 170 millimetri in meno di acqua?
Ebbene, corrispondono a un deficit di 170 litri di acqua per ogni metro quadrato di terreno. Una cifra che è stata raggiunta pochissime volte negli ultimi decenni.

Estate: prime proiezioni     11 Maggio 2011 22:00 |
In questi giorni si stanno diffondendo diverse previsioni contrastanti sulla prossima estate: ci sono già quelli che la prevedono calda e asciutta, quelli che la prevedono fresca e piovosa e quelli che, per essere sicuri di azzeccarci, prevedono un’estate con alternanza di periodi più o meno caldi.
In attesa di una nostra analisi più completa a inizio giugno, vediamo che cosa prevedono i principali modelli meteorologici stagionali.

CFS-NOAA: estate più piovosa della norma e luglio leggermente più fresco
GPC-METOFFICE: estate particolarmente calda e secca
IRI: estate normale
IBIMET-CNR: estate normale
CGCM-NASA: estate normale

Questa la situazione fotografata ora: 3 modelli su 5 prevedono un’estate normale e gli altri due vedono anomalie di segno opposto.
Insomma, sembrerebbe improbabile un’estate con anomalie particolarmente accentuate…

Bilancio Aprile 2011     01 Maggio 2011 11:00 |
Ecco un breve bilancio dell'Aprile 2011 basato sui dati della stazione ufficiale di Milano-Linate, rappresentativa del clima della Valpadana centro-occidentale.

TEMPERATURE MINIME
MEDIA: +11,5°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2001-2010: +2,6°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1980-1999: +3,9°C

TEMPERATURE MASSIME
MEDIA: +22,2°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2001-2010: +3,3°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1980-1999: +4,7°C

PRECIPITAZIONI
TOTALI: 11 millimetri
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2001-2010: -88%
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1980-1999: -86%

COMMENTO
Aprile 2011 è stato molto più caldo della media con anomalie molto siginificative. Il 9 è stato anche registrato il record storico assoluto di caldo per questo mese.
Le precipitazioni sono state invece particolarmente scarse, con la caduta di soli pochi millimetri.
Dopo tanti mesi con temperature leggermente sotto media e precipitazioni abbondanti, il mese di aprile ha fatto registrare una netta inversione di tendenza. Preludio di un'estate caldissima? Al momento non si può dire, ma alcune indicazione sembrerebbero smentirlo...

9/4/2011: caldo record     09 Aprile 2011 22:00 |
Sabato 9 Aprile sono stati battuti tutti i record di caldo sulla Lombardia con estremi mai raggiunti in questo mese. Ecco alcune temperature massime registrate dalle stazioni del Centro Meteo Lombardo prese ad esempio.

Milano Linate: 33,5°
Milano Cadorna: 32,1°
Ossona: 33,3°
Vigevano: 33,2°
Mortara: 34,3°
Seregno: 32,5°
Brivio: 32,5°
Besnate: 31,4°
Como: 30,3°
Treviglio: 33,4°
Seriate: 32,0°
Leno: 31,5°

Questi valori sono di circa 15 gradi oltre le medie del periodo. E' un'anomalia che non è stata quasi mai raggiunta in nessun periodo dell'anno e che mai era stata raggiunta in aprile.

Ma quali sono state le cause? In particolare due.

1) L'alta pressione estesa dal nord Africa a tutta l'Europa centro-meridionale accompagnata dall'afflusso di aria calda da sud.

2) Il dislivello barico che si è formato tra il nord e il sud delle Alpi ha dato origine ai caldi venti di fohn che discendendo dalle catene montuose hanno assunto per compressione adiabatica temperature molto elevate.

La concomitanza di questi due aspetti (concomitanza piuttosto rara) spiega i record termici di questi giorni.

Non si possono quindi legare queste anomalie direttamente al riscaldamento del pianeta, anche se è ovvio che il global warming rende più probabile e frequente l'evenienza di questi eventi.

Marzo 2011     02 Aprile 2011 14:00 |
Ecco un breve bilancio del marzo 2011 basato sui dati della stazione ufficiale di Milano-Linate, rappresentativa del clima della Valpadana centro-occidentale.

TEMPERATURE MINIME
MEDIA: +5,8°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2001-2010: +0,8°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1980-1999: +1,7°C

TEMPERATURE MASSIME
MEDIA: +13,5°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2001-2010: -1,6°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1980-1999: -0,6°C

PRECIPITAZIONI
TOTALI: 150 millimetri
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2001-2010: +135%
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1980-1999: +170%

COMMENTO
Marzo 2011 è stato leggermente più caldo della media nei valori minimi e più fresco della media nei valori massimi.
Queste anomalie sono state determinate da una copertura nuvolosa e da una piovosità superiore alla media.

Inverno 2010/2011     05 Marzo 2011 21:00 |
Diamo un'occhiata in breve a come è stato l'inverno meteorologico appena concluso (trimestre dicembre 2010-febbraio 2011), basandoci sui dati della stazione meteo di Milano-Linate e confrontandoli con le medie degli ultimi decenni.

TEMPERATURA MINIMA
MEDIA: +0,3°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2001-2010: -0,6°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1980-1999: +0,3°C

TEMPERATURA MASSIMA
MEDIA: +6,0°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2001-2010: -2,1°C
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1980-1999: -1,1°C

PRECIPITAZIONI
TOTALI: 272 millimetri
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 2001-2010: +28%
SCARTO RISPETTO ALLA MEDIA 1980-1999: +110%

COMMENTO
L'inverno appena concluso è stato più freddo e più piovoso della media, in particolare a dicembre quando entrambe le anomalie sono state molto evidenti.
Le temperature sono state più in linea con quello che avveniva alcuni decenni fa rispetto a quello a cui siamo stati abituati nell'ultimo decennio.
Le precipitazioni invece hanno proseguito la tendenza ad aumentare che ha caratterizzato gli ultimi 10 anni.


201
Messaggi in bacheca
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>