MeteoLampo

Scrivi sulla bachecaScrivi sulla bacheca:

Prime proiezioni inverno 2010/2011     21 Ottobre 2010 22:37 |
I principali centri di calcolo mondiali stanno iniziando a emettere le prime proiezioni su come sarà il prossimo inverno. Manca ancora moltissimo, ma cosa dicono le prime indicazioni? Ebbene tutti concordano sul fatto che non dovrebbe essere un inverno con temperature sopra media. La maggioranza vede addirittura un inverno più freddo del normale. Ci aggiorneremo nelle prossime settimane con dati un po' più affidabili...

Ivan     25 Settembre 2010 15:47 |
Da oggi su tutte le nostre pagine potete trovare in alto a sinistra un link a un nuovo modello meteorologico di Meteoswiss (Cosmo-2) che fornisce le previsioni delle precipitazioni per le successive 24 ore, con aggiornamenti continui, ogni 3 ore. E' un modello meteorologico unico nel suo genere, che affianca alla tradizionale inizializzazione degli altri modelli anche delle "correzioni in corsa" in base ai dati che arrivano di continuo da stazioni, radar e satelliti. Tutto questo permette di avere continui aggiornamenti e delle stime sulle precipitazioni ora per ora con un elevatissimo livello di affidabilità. Buona consultazione a tutti!!

Ivan     05 Settembre 2010 23:03 |
E' on line un nostro articolo di previsione sul prossimo autunno..buona lettura!!!

Ivan     23 Agosto 2010 23:00 |
Ecco un riepilogo provvisorio di questa estate (fino al 23 agosto).

GIUGNO
Temperature massime: -2° rispetto alla media 2000-2009, +1° rispetto alla media 1961-1990

Temperature minime: -0.5° rispetto alla media 2000-2009, +2.8° rispetto alla media 1961-1990

Precipitazioni: +50% rispetto alla media 2000-2009, +25% rispetto alla media 1961-1990

LUGLIO
Temperature massime: +0.6° rispetto alla media 2000-2009, +2.4° rispetto alla media 1961-1990

Temperature minime: +1.3° rispetto alla media 2000-2009, +3.5° rispetto alla media 1961-1990

Precipitazioni: -65% rispetto alla media 2000-2009, -60% rispetto alla media 1961-1990

AGOSTO (fino al 23)
Temperature massime: -2.6° rispetto alla media 2000-2009, -0.4° rispetto alla media 1961-1990

Temperature minime: -1.7° rispetto alla media 2000-2009, +0.7° rispetto alla media 1961-1990

Precipitazioni: +110% rispetto alla media 2000-2009, +90% rispetto alla media 1961-1990

RIEPILOGO 1 GIUGNO - 23 AGOSTO
Temperature massime: -1.4° rispetto alla media 2000-2009, +1° rispetto alla media 1961-1990

Temperature minime: -0.3° rispetto alla media 2000-2009, +2.7° rispetto alla media 1961-1990

Precipitazioni: +36% rispetto alla media 2000-2009, +23% rispetto alla media 1961-1990

COMMENTO CONCLUSIVO
E' stata una delle estati più fresche e più piovose degli ultmi 10 anni. Nonostante questo le temperature sono state comunque superiori a quelle tipiche del periodo 1961-1990

Ivan     22 Agosto 2010 23:22 |
L'estate meteorologica terminerà il 31 agosto e a quanto pare nei prossimi giorni sarà estate vera e propria con massime davvero estive.

Ma come è stata l'estate 2010?
A breve forniremo un'analisi con dati alla mano, ma in sintesi si può dire: giugno freddo e piovoso, luglio caldo, agosto freddo e piovoso nella prima parte e caldo nell'ultima.

Ivan     18 Luglio 2010 23:42 |
Dopo uno dei mesi di giugno più freddi di questi ultimi 10 anni, luglio si sta dimostrando di segno diametralmente opposto: nei primi 18 giorni risulta essere uno dei più caldi di sempre.

Le temperature minime sono state di 3°C oltre le medie degli ultimi 10 anni (+5°C rispetto alla media del periodo 1961-1990).

Le temperature massime sono state di 1.5°C oltre le medie degli ultimi 10 anni (+3.5° rispetto alla media del periodo 1961-1990).

Questo caldo intenso ha due caratteristiche che vale la pena sottolineare:
1) Le temperature minime sono state la vera anomalia con scostamenti dalla media molto forti (in genere questo vuol dire caldo afoso)
2) Non si è registrata nessuna temperatura massima da record. Quello che fa alzare la media è stata la durata davvero insolita (un caldo non intensissimo, ma molto persistente)

E i prossimi giorni continueranno con le medesime caratteristiche...

Ivan     15 Luglio 2010 17:21 |
Claudia!!!!
Il Sig. Bolam, parente stretto del Sig. Moloch, ci dice che sabato tra le 20 e le 23 c'è un 30% di possibilità di rovesci sopra S. Siro...Quindi c'è un buon 70% di possibilità che non venga nulla...Attendiamo cmq domani per sciogliere la prognosi...Ciao!!!
(P.S. Ovviamente più tu guardi la concorrenza, più è probabile che il tempo ti remi contro...)

Claudia     15 Luglio 2010 14:23 |
Caro carissimo ivan, auguro a te e ai tuoi modelli di riferimento che sabato non scenda neanche una goccia sopra s.siro..se ciò dovesse accadere armati di scarpe comode e inizia a correre perchè anche se dopo 10 metri rischio l'infarto mi rimetto in forma x l'occasione e se ti acchiappo povero te!!!!
con tanto affetto :grin

Ivan     10 Luglio 2010 21:40 |
Il caldo intenso proseguirà ancora diversi giorni, con solo tregue momentanee. L'afa si farà via via più intensa a causa della progressiva compressione adiabatica della colonna d'aria. Probabilmente un calo delle temperature avverrà intorno al 20 di luglio.

Ivan     30 Giugno 2010 21:44 |
Inizia in questi giorni la prima vera ondata di caldo dell'estate. Sarà un'ondata di caldo piuttosto lunga e che non si concluderà prima della fine della prima decade di luglio. Temperature massime comprese fra 32 e 34 gradi in pianura.

Ivan     26 Giugno 2010 18:45 |
Questo giugno è quasi terminato e quindi possiamo fare un rapido bilancio.

Temperature massime: -2° rispetto alla media 2000-2009, ma +1° rispetto alla media 1961-1990

Temperature minime: -0.5° rispetto alla media 2000-2009, ma +2.8° rispetto alla media 1961-1990

Precipitazioni: +50% rispetto alla media 2000-2009, +25% rispetto alla media 1961-1990

In conclusioni è stato un giugno più fresco della media degli ultimi 10 anni, ma non fresco come era di solito alcuni decenni fa. Il maggiore fresco di quest'anno rispetto all'ultimo decennio è stato determinato dalla presenza di aria più fredda in quota e da una maggiore nuvolosità che non ha fatto salire troppo in alto le temperature massime.

Ivan     13 Giugno 2010 19:31 |
Con lunedì 14 giugno terminerà questa prima debole ondata di caldo sulle nostre regioni. Da martedì infatti saremo interessati da temporali diffusi e da un netto calo delle temperature. I modelli a lunga scadenza confermano quello che abbiamo scritto nell'articolo di previsione dell'estate, ovvero che almeno fino a fine giugno non saremo interessati da una significativa ondata di caldo.

Ivan     04 Giugno 2010 22:33 |
Tra oggi e domani si toccheranno i primi 30 gradi dell'estate. Negli ultimi 20 anni questa temperatura era stata raggiunta già a maggio ben 14 volte e solo 6 volte è stata raggiunta più tardi di quest'anno. Come dire: l'estate sta partendo un po' più tardi del solito e, crediamo, senza nessuna ondata di caldo intenso nel breve termine.

Ivan     03 Giugno 2010 16:21 |
A breve sarà on line un nostro articolo di analisi sui fattori che potrebbero determinare il tempo della prossima estate con un'indicazione generale di quello che ci aspetta.

Ivan     26 Maggio 2010 20:54 |
Lo PSICROMETRO è uno strumento elementare per misurare il contenuto di umidità dell'aria. E' basato su due principi fisici:
1) durante il processo di evaporazione dell'acqua, la temperatura dell'aria circostante a questa massa d'acqua diminuisce perchè l'acqua sottrae calore (e quindi energia) all'aria per poter compiere il passaggio di stato;
2) il raffreddamento dell'aria dipende dal suo contenuto di umidità: una massa d'aria secca agevola l'evaporazione dell'acqua più di una massa d'aria umida e quindi si raffredda maggiormente
Lo PSICROMETRO è formato da due termometri affiancati: uno tradizionale a mercurio e uno con il bulbo contenente il mercurio avvolto da una tessuto (garza ad esempio) imbevuto d'acqua. I due termometri sono esposti a un flusso d'aria di almeno 4 m/s.
In questo modo l'acqua presente nel tessuto intorno al bulbo umido evapora e la temperatura intorno al bulbo (per i principi dei due punti sopra) tende a calare.
Leggendo la differenza di temperatura misurata dai due termometri affiancati e tramite semplici tabelle si ricava il contenuto di umidità dell'aria.
In questo modo la misura del tasso di umidità è estremamente precisa perchè viene effettuata applicando direttamente la definizione fisica di questa grandezza.
I comuni strumenti in commercio sono invece più imprecisi (ma più economici e pratici) in quanto usano dei materiali che si deformano in base all'umidità a cui vengono esposti.
Per quanto riguarda lo PSICROMETRO di August e Assman non c'è nessuna differenza: cambia leggermente la struttura dello strumento, ma ovviamente il risultato finale è identico.

Lorenza     26 Maggio 2010 14:56 | Milano
Gentile Meteolampo, mi chiamo Lorenza, ho visitato con interesse il sito, devo farvi i miei complimenti perchè mi sembra davvero ben fatto, con tutte queste mappe, colori, informazioni... davvero bello!! Vorrei approfittare della vostra disponibilità e gentilezza per chiedervi se avete qualche informazione da favorirmi in merito ad un argomento che da sempre stimola la mia curiosità, ma riguardo al quale fino ad ora, nonostante i miei annosi sforzi, non sono stata capace di reperire informazioni soddisfacenti: lo PSICROMETRO. Quali sono i principi fisici che ne regolano il funzionamento? E' più affidabile quello di August o quello di Assman? Ed è vero che è più affidabile e preciso di un igrometro tradizionale? Gentile Meteolampo, ti ringrazio fin d'ora delle informazioni che saprai fornirmi. Con affetto, Lory

Ivan     19 Maggio 2010 21:47 |
In questi ultimi due mesi l'attività solare è tornata nuovamente vicino ai minimi di qualche mese fa interrompendo la ripresa che avevamo osservato a inizio anno. A maggio abbiamo già assistito a ben 11 giorni senza macchie solari (spotless days), portando a 800 i giorni senza macchie nel passaggio dal ciclo solare 23 al ciclo 24. Siamo quasi a livelli record, ma è ancora molto dibattutta la possibile influenza sul clima di questa ridotta attività solare.

Ivan     13 Maggio 2010 22:43 |
Con sabato 15 terminerà questa lunga fase piovosa sul nord Italia che alla fine avrà lasciato sul terreno circa 200 millimetri di acqua. Magari prossimamente torneremo sulle cause di questa primavera anomala (cause che avevamo già anticipato due mesi fa nel nostro articolo sulla primavera), ma possiamo dire subito che l'attività eruttiva del vulcano islandese non c'entra assolutamente nulla. Le polveri che ha immesso e sta immettendo nell'atmosfera non sono entrate nelle stratosfera (oltre 10-15 km di altezza) e quindi non possono produrre alcuna influenza sul clima.

Ivan     11 Maggio 2010 20:27 |
Si parla di "situazione ad occhiale" quando all'interno di una vasta zona di bassa pressione si formano due minimi di pressione più piccoli, collegati fra loro, che sulle cartine delle isobare appaiono come due lenti di occhiali. E' una situazione abbastanza tipica del Mediterraneo quando aria fredda aggira le Alpi e crea per effetto orografico due basse pressioni sul centro-nord Italia.

Silvia     11 Maggio 2010 13:56 |
Ciao Meteolampo, vorrei sapere cosa si intende per 'situazione ad occhiale'.
Grazie.
silvia :?


201
Messaggi in bacheca
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>